• Home
  • /
  • News
  • /
  • Il mistero del Monte delle Formiche sbarca a Locarno

Il mistero del Monte delle Formiche sbarca a Locarno

Monte delle Formiche

District: Emilia Romagna
Province: Bologna (BO)
Locations:
Date: 2017-08-11

Il mistero del Monte delle Formiche sbarca a Locarno

Monte delle FormicheIl 9 agosto, in anteprima mondiale, è stato proiettato al Locarno Festival il film Il Monte delle Formiche di Riccardo Palladino.

Il luogo

Monte delle FormicheIl monte delle Formiche è un rilievo di 638m in Val di Zena facente parte del medio Appennino bolognese. Occupa il territorio dei comuni di Pianoro e di Monterenzio e si erge fra le valli del torrente Idice e del torrente Zena.

Il suo nome particolare è legato a un fenomeno che si verifica annualmente: intorno all'8 settembre, sciami di formiche alate raggiungono la vetta, si accoppiano in un meraviglioso volo a cui segue la morte di tutti i maschi, che cadono esausti sul sagrato della chiesa sulla cima del monte e qui muoiono. Dell’evento si hanno testimonianze antichissime: nel Quattrocento la chiesa era denominata appunto Santa Maria Formicarum.

Nel Santuario, sotto l'immagine della Vergine, è riprodotto un distico latino che recita "centatim volitant formicae ad Virginis aram quo que illam voliant vistmae tatque cadunt" (ansiose volano le formiche all'altare della Vergine, pur sapendo che ai suoi piedi moriranno).

Curiosi, turisti e fedeli ogni anno giungono qui per ammirare e per celebrare la festa dedicata alla Vergine del Monte delle Formiche. L'8 settembre è tradizione che gli insetti vengano benedetti e donati ai fedeli (la credenza popolare vuole che curino alcuni malanni).

Il film

Monte delle FormicheQuesto evento singolare è il punto di partenza del film del giovane regista umbro Riccardo Palladino in concorso nella sezione Cineasti del presente al Festival di Locarno.

Riccardo Palladino ha studiato al DAMS di Bologna. Ha curato la fotografia del film Vestiti di vita (2004) di Daniele Segre. Come regista, il suo primo mediometraggio documentario Brasimone (2014) è stato selezionato in concorso e ha ottenuto riconoscimenti in numerosi festival.

Riccardo Palladino nel film racconta innanzitutto l’evento di cui egli stesso, “più scettico che curioso” era stato testimone nell’estate del 2014 e che, tra il 2015 e il 2016, utilizzando la pellicola, in 16 mm e super8, aveva voluto riprendere.

Racconta poi tutti i preparativi della festa popolare che si celebra negli otto giorni successivi all’invasione delle formiche utilizzando il volto e la voce di Franca Maurizzi, devota alla Madonna del Monte.

Ma soprattutto coglie la singolarità dell’evento per interrogarsi sulla natura dei piccoli insetti e dell’essere umano.

Grandi scrittori come il Premio Nobel Maurice Maeterlinck e l’entomologo Carlo Emery li hanno studiati. Le loro parole, che riecheggiano nelle voci dei testimoni del film, evidenziano un tratto particolare di questi insetti. “La capacità degli insetti di salvaguardare prima di tutto il formicaio, di dare priorità essenziale alla collettività rispetto al singolo. Qualcosa, sottolinea il regista, che noi abbiamo perso e che il Monte delle Formiche ci mostra. Una grande lezione della natura”

Monte delle FormicheInfo sul film

Interpreti: Violette Maillard, Silvana Strocchi

Sceneggiatura adattata da Riccardo Palladino. Fotografia: Eugenio Barzaghi. Musiche: Benedetta Gelati, Dave Seidel, Miguel Negrao. Suono: Marco Neri, Alessandro Quaglio, Paolo Segat, Marco Falloni. Montaggio: Riccardo Palladino, Carlotta Cristiani. Produttore: Riccardo Palladino, Lara Brucci, Luca Ricciardi. Produzione: CamerAmano. Coproduzione: Minollo Film, Rai Cinema.

Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *