• Home
  • /
  • News
  • /
  • Restiamo amici, ciak si gira con Antonello Grimaldi

Restiamo amici, ciak si gira con Antonello Grimaldi

Restiamo amici

District: Trentino Alto Adige
Province: Bolzano (BZ), Trento (TN)
Locations:
Date: 2017-11-06

Restiamo amici, ciak si gira con Antonello Grimaldi

Restiamo amici, sono iniziate in questi giorni le riprese del nuovo film di Antonello Grimaldi, regista del pluripremiato e applaudito Caos Calmo.

Antonello-Grimaldi-800x533

Restiamo Amici  è tratto dal romanzo di Bruno Burbi, Si può essere amici per sempre, ed è prodotto da Gianluca Curti per Minerva Pictures Group Rai Cinema.

Le riprese dureranno sei settimane e si svolgeranno interamente in Trentino.

Nel cast troviamo Michele Riondino, Alessandro Roja, Violante Placido, Libero Di Rienzo, Sveva Alviti.

Restiamo amici 

Alessandro Colonna, pediatra ospedaliero, è rimasto vedovo ancora giovane e vive con il figlio Giacomo, adolescente. 

Gli amici e i parenti lo esortano a recuperare lo slancio di un tempo e a trovare un nuovo amore, mentre, a quasi 40 anni, è tuttora avvolto da una forte depressione per la dolorosa vicenda. 

Dal Brasile giunge improvvisamente una telefonata da parte del suo miglior amico, Gigi. 

È malato  e chiede aiuto ad Alessandro. Il padre gli ha lasciato una eredità consistente ma vincolata, in quanto destinata al nipote. 

Ma Gigi non ha figli, e quindi propone a Alessandro di fingere la sua dipartita inventandosi che Giacomo sia nato a seguito di una relazione tra lui e Maria, la moglie deceduta di Alessandro. 

Con la finta morte Gigi potrebbe intestare i soldi dell’eredità a un figlio naturale, a partire dal raggiungimento della maggior età.

Alessandro rimane allibito dalla proposta dell’amico, anche perché questo significherebbe dichiarare che Giacomo non è suo figlio. 

Però la posta in gioco è davvero alta, e cioè pari a 3 milioni di euro. Quindi, che fare?

Antonello Grimaldi

Sassari 14 agosto 1955. Regista, attore e sceneggiatore. Laureato in Giurisprudenza, nel 1981 si trasferisce a Roma dove frequenta la Scuola di cinema della Gaumont.

Successivamente insegna Storia dello Spettacolo all’Accademia delle Belle Arti di Sassari. Il suo esordio come regista di lungometraggi avviene nel 1990 con la commedia Niente ci può fermare.

Dopo alcune parti come attore, torna alla regia con Il cielo è sempre più blu (1995), Asini (1999) con Claudio Bisio, Un delitto impossibile (2000).

Ha diretto anche alcune fiction televisive come Distretto di polizia (nel 2001 e nel 2006).

Successo per  Caos calmo (2007, tratto dal romanzo di Sandro Veronesi), al centro di contestazioni per la scena di sesso tra i due protagonisti; in concorso al festival di Berlino e Cannes, vincitore di 4 Nastri d’argento e 3 David di Donatello.

1383

In seguito ha lavorato soprattutto per la tv (Due mamme di troppo, Il commissario Zagaria, con Lino Banfi, Il mostro di Firenze, ecc.).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *