• Home
  • /
  • News
  • /
  • A Gravina le riprese del film “Il mio Corpo vi Seppellirà”

A Gravina le riprese del film “Il mio Corpo vi Seppellirà”

Il mio Corpo vi Seppellirà

District: Puglia
Province: Foggia (FG)
Locations: Grazzanise (CE)
Date: 2018-04-11

A Gravina le riprese del film "Il mio Corpo vi Seppellirà"

Il mio Corpo vi Seppellirà, è il titolo del nuovo film, una produzione drammatica con soggetto e regia di Giovanni La Parola.

Il mio Corpo vi Seppellirà

Gravina in Puglia protagonista

Gravina in Puglia si prepara a vestire ancora una volta i panni di un set cinematografico.

La lavorazione è di prossimo inizio in Puglia, tra le zone del Gargano e della Murgia.

Il mio Corpo vi Seppellirà, la storia

 

La vicenda sarà ambientata in Sicilia nel 1860, durante il periodo risorgimentale e alla vigilia dell'unificazione italiana.

Il lungometraggio racconta la storia di "R", una giovane donna, che viene trovata quasi morta, sotto i resti di una baracca bruciata, e la sua vendetta.

Prevista la messa in scena di alcune battaglie corpo a corpo, con uso di armi da fuoco e armi bianche, con utilizzo di cavalli e cavalieri.

Lavori e produzione 

Per quanto riguarda il cast artistico e tecnico è quasi al completo, ma non è stato ancora reso noto.

Previsto il coinvolgimento di scuole di teatro, gruppi di teatranti, scuole d’armi e associazioni sportive ed equestri della Puglia.

La sceneggiatura è del regista con Alessia Lepore (che aveva curato il soggetto e la sceneggiatura di Focaccia Blues). Mentre il produttore è Olivia Musini.

Produzione della Società Cinemaundici con Ascent Film, e Cinemorgana.

La lavorazione è di prossimo inizio in Puglia, tra le zone del Gargano e della Murgia e in particolare a Gravina in Puglia e dintorni di Foggia.

Il lungometraggio è stato selezionato nella quinta sessione 2017 del Fondo Apulia Film Fund 2017 e riceve un finanziamento di 350mila Euro da parte della Fondazione Apulia Film Commission e della Regione Puglia.

Il regista siciliano è noto per aver conseguito il Premio “Cesare Zavattini” per il suo corto Still Life (2001); per la sua opera prima … E se Domani (2006) e per il cortometraggio storico Cusutu 'n Coddu (2012), anch'esso ambientato in Sicilia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.