• Home
  • /
  • News
  • /
  • Moglie e marito: lo scambio di identità per raccontare una coppia

Moglie e marito: lo scambio di identità per raccontare una coppia

Moglie e marito

District: Lazio
Province: Roma (RM)
Locations:
Date: 2017-04-12

Moglie e marito: lo scambio di identità per raccontare una coppia

Moglie e marito

Da oggi al cinema Moglie e marito, opera prima di Simone Godano con Pierfrancesco Favino e Kasia Smutniak.

Un film, che partendo da un tema certo non nuovo nel cinema e nel teatro, costruisce un suo percorso originale.

Il tema è quello dello scambio di identità, di ruoli che appunto è stato al centro di tanti film e commedie con tutte le conseguenze e i risvolti comici che ne conseguono.

Nel film questi elementi rimangono, nella sostanza e nel tono che ovviamente è quello lieve della commedia. Ma “lo scambio è il pretesto per raccontare una coppia” (Kasia Smutniak), per rappresentarne meglio le dinamiche. “Due persone costrette a vivere la vita dell’altro e con questo conoscono chi hanno davanti” dice Pierfrancesco Favino, che aggiunge “Se esistesse questa macchina io la proverei”.

Sinossi

Moglie e marito

Andrea e Sofia sono una bella coppia, anzi lo erano. Sposati da dieci anni, in piena crisi, pensano al divorzio. Ma a seguito di un esperimento scientifico di Andrea si ritrovano improvvisamente uno dentro il corpo dell’altra. Letteralmente. Andrea è Sofia e Sofia è Andrea. Senza alcuna scelta se non quella di vivere ognuno l’esistenza e la quotidianità dell'altro. Lei nei panni di lui, geniale neurochirurgo che porta avanti una sperimentazione sul cervello umano, lui nei panni di lei, ambiziosa conduttrice televisiva in ascesa.

Una commedia graffiante e rocambolesca che racconta il viaggio incredibile e sorprendente che Sofia e Andrea saranno costretti a fare nella vita del partner; esperienza che li cambierà per sempre, facendogli ritrovare quel senso di empatia reciproca e vera connessione, indispensabile per amare veramente qualcuno.

Cast

Moglie e marito

Gli interpreti del film sono due attori affermati: Pierfrancesco Favino e Kasia Smutniak.

L’attore romano, molto apprezzato anche a livello internazionale, deve la sua popolarità a Romanzo criminale, in cui ha interpretato il Libanese. Ha girato numerosi film tra i quali Romanzo di una strage, El Alamein, Posti in piedi in Paradiso. Attualmente è impegnato sul set americano del film The Catcher was a Spy insieme a Sienna Miller e Paul Giamatti.

Kasia Smutniak, attrice polacca, anche lei con grandi successi alle spalle. Tra gli altri tre Nastri d’argento con Nelle tue mani, Allacciate le cinture e Perfetti sconosciuti.

Con loro Valerio Aprea, interprete tra l’altro di Smetto quando voglio.

Credits

Moglie e marito

Soggetto: Giulia Steigerwalt e Carmen Danza con la collaborazione di Daniele Grassetti. Sceneggiatura: Giulia Steigerwalt e Carmen Danza. Aiuto regista: Fabrizio Procaccini. Casting: Chiara Natalucci. Costumi: Cristina La Parola. Scenografia: Tonino Zera. Suono: Paolo Giuliani. Musiche: Andrea Farri. Montaggio: Davide Vizzini. Fotografia: Michele D’Attanasio. Organizzazione generale: Paolo Lucarini. Prodotto da Matteo Rovere e Roberto Sessa. Distribuito da Warner Bros Pictures Italia.

Location

Il film è ambientato a Roma.

Trailer

 

3 commenti

  1. Yes! Finally ѕomeone writeѕ about massacres.

  2. Usually I do not read article on blogs, but I would like to say
    that this write-up very compelled me to check out and do it!

    Your writing style has been amazed me. Thank you, very great post.

  3. I think this is among the most vital info for me.
    And i’m glad reading your article. But want to remark on some general things, The site style is ideal, the articles
    is really nice : D. Good job, cheers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.